Stanley Donald Stookey - 1950È scomparso all'età di 99 anni, il 4 ottobre scorso, il padre della vetro ceramica, un prodotto nato per caso e che ha influenzato lo sviluppo di molti oggetti e dispositivi.

Stanley Donald Stookey aveva 37 anni quando nel 1952 in modo del tutto fortuito scoprì non solo materiale ma anche le sue incredibili caratteristiche.
Un caso di doppia serendipità che ha permesso a quest'uomo di creare un prodotto davvero interessante è particolare.
Stookey stava studiando un piatto di vetro ed avrebbe dovuto riscaldarlo per effettuare alcune verifiche e prove. Per sua fortuna un malfunzionamento del termostato di regolazione portò il piatto fino alla temperatura di 1000° centigradi.
Accortosi del problema Stookey spense il forno successivamente aprendolo per rimuovere i resti dello sfortunato esperimento, si immaginava di trovare una massa fusa informe, con stupore invece trovo un piatto un po' deformato coperto da un sottile strato di polvere bianca.
Incuriosito, ma non più di tanto, nell'estrarlo dal forno il piatto gli scivolò cadendo in terra e qui, con grande sorpresa, notò che rimbalzò senza rompersi.
Era nato un nuovo tipo di vetro in grado di resistere agli urti e successivamente si scoprì al calore.
L'idea di una applicazione commerciale fu immediata. Stookey brevettò il prodotto come Corning Ware, un materiale vetroso per produrre oggetti ultra resistenti da utilizzare in ambito domestico e non solo.

Un prodotto incredibile in grado di sopportare bene gli sbalzi di temperatura e resistere piuttosto bene agli urti. Ben presto il prodotto divenne si prestò a diverse applicazioni fino ad influenzare i settori d'impiego.
Stokey è stato direttore della sezione Ricerca & Sviluppo di Corning Glass Works per 47 anni legando il suo nome a più di 60 brevetti legati al vetro. Tra le sue invenzioni vi sono Fotoform, CorningWare, Cercor, Pyroceram e Photochromic Ophthalmi.
Dagli occhiali (lenti fotocromatiche e vetro fotosensibile) agli accessori per cucina dai sistemi di difesa ai dispositivi elettronici fino all'ogiva esterna dei missili, questi i capi di impiego dei "vetri".
Uno degli ultimi prodotti legati a questi campo di studi sui vetri ultra resistenti è il gorilla glass divenuto famoso grazie all'uso e alla successiva diffusione planetaria degli iPhone. Da quel lontano 1952 quando per caso Stookey scoprì quel particolare prodotto, ha continuato ininterrottamente a studiare il vetro e la sua struttura, sfornando progetti e idee brevetti.
Una mente uno spirito a cui diverse persone nel sito di Corning tributano riconoscenza