DettaglioA metà strada fra l'abile opera artigiana e il gioco, si colloca questo fucile in grado di sparare raffiche di aeroplanini ma anche questa incredibile ruspa in legno.

In ogni tempo è esistito un abile artigiano, un astuto inventore che ha saputo in qualche modo creare oggetti unici o comunque guardare con occhi diversi a un problema, ludico o serio, per poi fornire una personale e talvolta geniale risposta.
Molti gli esempi, e talvolta non abbiamo neppure la possibilità di associare l'opera al suo creatore.
Un lavoro incessante portato avanti nei secoli che talvolta, per la complessità di alcuni passaggi, di alcune competenze richiedevano oltre alla grande abilità anche grandi capacità progettuali e di immaginazione. E' il caso degli orologi di John Harrison o i fantastici automi di Pierre Jaquet-Droz.
Lo sviluppo della tecnologia ha consentito di superare alcuni di quei limiti o comunque di aggirare alcune competenze grazie a dispositivi elettronici, meccanici o informatici. Così il vecchio artigiano, l'hobbista si sono trasformati evolvendo e aumentando di numero, trasformandosi in maker.

Schede a microprocessori, ampia disponibilità di componentistica e dispositivi vari, software di progettazione 3D e frese o stampanti tridimensionali hanno consentito di dar sfogo alla fantasia e alla creatività liberando talvolta alcune persone dalle difficoltà o da specifiche competenze che difficilmente avevano o avrebbero potuto raggiungere.
Michael Krone a giudicare dal suo sito sembra avere una vera e propria passione per gli aeroplani di carta, così ha pensato di realizzare qualcosa che gli consentisse di realizzare squadriglie di aerei di carta che gli volano in casa.
Ha così deciso di realizzare una specie di fucile che confeziona e lancia aerei di carta a ripetizione. Un lavoro possibile grazie ad una stampante 3D.


Rimanendo in tema di hobby che vanno ben oltre i livelli elementari che, quasi, ognuno di noi ha, senza alcuna stampante 3D o tecnologie particolari, ma non abbiamo molti elementi in merito, vorremmo segnalare l'incredibile lavoro portato avanti da un dentista giapponese che utilizzando magistralmente differenti tipi di legno ha realizzato incredibili macchine inspirate al mondo reale.