Monte HuashanLa devozione religiosa, ad ogni latitudine, chiede sacrifici e prove difficili ed impegnative, talvolta di grande suggestione.

Nella provincia cinese dello Shaanxi, sull'antica via della seta, un sistema montuoso sovrasta una zona estremamente affascinante nei pressi della città di Huayin, considerata da sempre la culla della millenaria cultura cinese, divenuta famosa in occidente per il ritrovamento del famoso esercito di guerrieri di terracotta.
In questo complesso montuoso si erge il monte Huashan che già dal secondo secolo era meta di importanti pellegrinaggi per la religione taoista.
Fin dall'antichità la valle era frequentata esclusivamente da pellegrini e monaci che si avventuravano su ripidi e pericolosi sentieri che uniscono cinque delle cime sacre che la valle racchiude. In ognuna di queste cinque montagne è ospitata una casa del tè sulla sommità.
Un percorso intorno alla cima del monte Huashan, costituita da cinque picchi, descrive la sagoma di un fiore, da qui il nome del sacra cima, che significa appunto fiore di montagna.
Una forte determinazione e grande coraggio è richiesto ai fedeli che decidano di affrontare questo percorso.
Non è certamente l'altezza della montagna che supera di poco i 2000 m, quanto i vertiginosi passaggi che si snodano in verticale lungo i fianchi del monte a creare problemi e difficoltà.
Un percorso mozzafiato che porta molte persone ogni anno a percorrere il tratto meridionale del monte su passerelle improbabili e con sistemi di sicurezza piuttosto approssimativi, animati da ragioni religiose, per spirito d'avventura o mossi dall'incoscienza.

Un'esperienza senza dubbio indimenticabile e di notevole impatto emotivo che tuttavia ogni anno conta decine di vittime.
Dati ufficiali non sono disponibili, ma si suppone che il numero degli incidenti mortali annualmente si attesti intorno ad un centinaio di persone.
Visto il grande interesse anche turistico dei luoghi, negli ultimi tempi sono state apportate alcune migliorie, predisponendo corde di sicurezza e dotando i visitatori di imbragatura.
P.S. Il fenomeno lanciato da Federico Moccia con il suo “Tre metri sopra il cielo” sembrerebbe aver coinvolto anche la cina.



Gallery