FelicitàPeriodicamente vengono pubblicate classifiche e resoconti che snocciolano cifre, premiando per questa o quella cosa, persone, aziende luoghi o altro.

Da qualche giorno è stata resa pubblica la classifica 2014 delle aree più felici della terra. La ricerca condotta da Gallup and Healthways www.well-beingindex.com è il risultato di uno studio Global - Well-Being ovvero "benessere globale"
Un'indagine di ampie dimensioni che ha viste coinvolte 133.000 persone in 135 paesi del mondo e che analizza cinque fondamentali aspetti della vita.
Si va così dalla sensazione di avere uno scopo nella vita, alla costruzione di una vita sociale, per passare quindi alla finanza, all'analizzare la capacità di trovare un posto nella società ed infine alla salute fisica.
Risulta così che un adulto su sei si sente piuttosto bene in tre delle cinque aspetti presi in esame, si scopre inoltre che l'intero continente americano riscuote un bel punteggio, mentre nella cara vecchia Europa sembra che la venalità incida in modo abbastanza forte sui risultati dell'indagine.
Tuttavia i dati dello studio sembrano smentire, grazie alla posizione europea, che i soldi possano dare sempre la felicità.
Quanto all'Italia, il bel paese, probabilmente resta bello agli occhi del mondo, ma si attesta fra i peggiori in questa classifica.

Insomma siamo ben lontani dal podio classico (quelle delle prime posizioni), ma saliamo nel podio dei peggiori conquistando la seconda posizione. Così di fronte all'analisi "di trovare un posto nella società" ci attestiamo su un 9%, appena sopra di un punto all'Armenia e subito dopo la Bosnia-Erzegovina, la Croazia la Repubblica democratica del Congo, Azerbaijan, Montenegro, Haiti, Zimbabwe, e alla Serbia che si attesta su un 12%.
I paesi con la migliore valutazione in ambito finanziario risultano essere Svezia, Austria e Finlandia che si posizionano sul podio rispettivamente con percentuali del 72% e 59% e fatta eccezione per il Canada all'ottavo posto con un 52% e il Bahrein con il 49% che chiude la top ten tutti gli altri paesi sono europei.
Le nazioni che ottengono i migliori risultati in almeno tre delle aree di interesse prese in esame dalla ricerca, possono fregiarsi del titolo di paesi felici. Troviamo così nelle prime due posizioni paesi del centro America come Panama e il Costarica, segue poi la Danimarca la Austria e di nuovo in America con Brasile Uruguay e El Salvador.
Interrompe la catena della Svezia ma subito dopo torniamo in Guatemala ed infine il Canada.
La maglia nera con punteggi che si attestano intorno all'1% sono Afghanistan e Siria segue Haiti con un 3% quindi la Repubblica democratica del Congo, il Ciad, il Madagascar, l'Uganda, il Benin, la Croazia e migliore fra le peggiori la Georgia con un 7%.