Immagine .comCorreva l'anno 1985. Internet era ancora di là da venire, ma qualcosa fra gli esperti si stava muovendo.

Ha festeggiato in questi giorni, il 15 marzo ha compiuto trent'anni il dominio ".com"conosciuto dagli inglesi come "dot com".
In quel marzo del 1985 la società Symbolics registrava per la prima volta questo dominio per usarlo su una rete disponibile solo a pochi chiamata Arpanet. Da allora molte cose sono cambiate, incluso il fatto che questa azienda di computer non esista più.
Tuttavia il dominio symbolics.com, questa antica vestigia dell'era digitale, è stato acquistato dal gruppo investimenti XF e tuttora attivo.
Comunque l'infanzia anche per questo dominio non è stata semplice, affermarsi sulla rete ha richiesto tempo. Un lento percorso che ha portato il dominio .cocm a divenire oggi il  simbolo stesso di Internet, quasi sinonimo.
Un anno dopo, circa, della prima registrazione, alcune eccellenze nel panorama elettronico-informatico legavano il proprio nome a questo nuovo dominio.
HP quasi anno esatto dopo e a poca distanza IBM, Intel, Adobe. Fra i primi colossi a credere nel dominio è Xerox che il 9 gennaio del 1986 registra il proprio nome.
Tuttavia la crescita a distanza di due anni da quel 15 marzo e scarza e solo 100 domini sono stati registrati. Tra questi si aggiunge Apple.
Tuttavia il dato non deve sorprendere, tenendo conto dei servizi e della diffusione della rete nonché delle possibilità di fruizione.
Nel 1990 grazie allo sviluppo del World Wide Web la questione subisce una notevole accelerazione.

Arpanet-Internet da un sistema prevalentemente di condivisione di file e scambio di e-mail si trasforma grazie a questa nuova tecnologia, che fa dell'ipertesto il suo punto di forza.
Immagini, suoni arricchiscono l'esperienza e la rete si "naviga". Internet comincia a popolarsi di utenti e di offerte. Tutti cercano di accaparrarsi la registrazione a una dominio, il dot com diviene una star e così si avvia un business che è stimato intorno ai 130 miliardi di dollari l'anno.
In questi trent'anni molte cose sono cambiate, nuovi servizi, nuovi protocolli, nuove opportunità ma soprattutto molti, moltissimi utenti si sono aggiunti e si aggiungono giornalmente alla rete.
Il dominio .com è ormai entrato a far parte dell'immaginario identificandosi nella mente di molti con Internet.
Secondo dati recenti sembra che ogni giorno vengano effettuate 80.000 registrazioni giornaliere di questo dominio. Un numero impressionante, quasi una registrazione al registrazione al secondo.
Nonostante siano stati introdotti negli anni altri domini, e negli ultimi tempi il numero sia enormemente cresciuto, questo vecchio dominio continua a mantenere immutato il suo fascino.