Postazioni anti missile inglesiUn appassionato di escursioni e gite di un giorno presso presìdi "nerd" ha deciso di geo localizzare i luoghi, dotandoli di piccole schede monografiche.

Ben Goldacre, un giornalista londinese appassionato di gite presso fortezze marine, bunker abbandonati, impianti industriali ed altre infrastrutture moderne ormai in disuso e posti che spesso si potrebbero definire inquietanti  ha deciso dopo aver postato su Twitter alcune note, notando lo straordinario lavoro portato avanti da @JoBrodie che ha archiviato tutti i suggerimenti forniti dalle varie persone sul suo blog, di fare un ulteriore passo avanti creando un gigantesco archivio, molto nerd, in cui inserire note didascaliche ed informazioni che ha poi geolocalizzare su una mappa.
L'intento è quello di raccogliere il maggior numero possibile di informazioni di tutti quei luoghi non sempre ben conosciuti se non dai locali di luogi in cui fare una breve gita per conoscere una storia diversa e piu' sommersa rispetto a quella raccontata nei testi piu' ufficiali e canonici.
Un percorso turistico animato prevalentemente da uno spirito nerd ovvero dall'amante di cose tecnologiche e di modernità, ma che tuttavia grazie al contributo delle varie persone in rete si sta arricchendo anche di informazioni più "standard", più vicine al concetto abituale di meta turistica.
Un lavoro collaborativo che dovrebbe portare a realizzare una mappa dettagliata delle varie risorse, dei vari presìdi che circondano le nostre case.

Al momento le presenze italiane, ma per la verità anche del resto d'Europa sono abbastanza contenute rispetto all'enorme quantità siti segnalati in Inghilterra.