Logo CiscoNel settore informatico molte aziende hanno contribuito a fare la storia, ma solo poche sono riuscite a svolgere un ruolo preponderante ed incisivo.

Una trentina di anni fa venne fondata un'azienda che contribuirà in modo determinante allo sviluppo dell'informatica e più in particolare delle reti dati, dando un'impronta forte e significativa all'intero comparto.
Si tratta di Cisco Systems creata nel 1984 da due tecnici della Stanford University.
Leonard Bosak e Sandy Lerner, ricoprivano ruoli informatici all'interno dell'università, il primo era a capo del team che gestiva i computer nel Dipartimento di scienze informatiche, mentre l'altro, Lerner si occupava dei computer Graduate School of Business.
Dopo aver costituito la società, i due continuarono ad operare nell'ambiente universitario fino al 1986 quando furono costretti alle dimissioni.
I loro primi prodotti a marchio Cisco erano delle repliche più o meno esatte di alcuni prodotti sviluppati nei laboratori di ricerca dell'Università.
Ad essere precisi, il primo prodotto, Blue Box, era la copia esatta, di un analogo apparato in uso in vari dipartimenti dell'Università californiana. Un dispositivo in grado di funzionare con software multi protocollo sviluppato da alcuni tecnici della facoltà di medicina dell'università.
Tuttavia dopo questa partenza un po' incerta arrivarono i primi dipendenti  Kirk Lougheed, Greg Satz programmatore e il commerciale Richard Troiano.
Grazie a queste nuove acquisizioni inizierà a formarsi la struttura di una delle società più innovative vincenti dei primi anni 90.

L'idea di adottare router multi protocollo, dotati di CPU rendeva gli apparati si disco estremamente adattabili alle differenti tipologie d'uso, il sistema operativo IOS (Internetwork Operating System) consentiva di mantenere router sempre aggiornati e al passo coi tempi grazie semplici aggiornamenti software.
Alcuni dispositivi raggiunsero grande longevità in un panorama informatico dove l'obsolescenza e dietro l'angolo.
Dal 1992, con i primi vagiti a livello globale del fenomeno Internet (come fenomeno di massa) l'azienda iniziò una serie di acquisizioni che gli permisero di acquisire conoscenze e capacità nel settore delle reti Ethernet e quando a metà degli anni 90 il fenomeno esplose in modo dirompente, l'azienda era pronta a fronteggiare le nuove sfide, tanto da divenire rapidamente leader e monopolista nel settore degli Switch Gigabit.
Nel 2000 quando vi fu la grande bolla delle società dot-com, Cisco Systems era nella sua massima espansione e veniva valutata come l'azienda con il maggior valore al mondo, superando i 500 miliardi di dollari.  Col finire del fenomeno speculativo cominciarono anni difficili.
A partire dal 2006 l'azienda ha iniziato una profonda riorganizzazione societaria ed economica, ha cambiato il nome abbreviandolo semplicemente in "Cisco" cercando nuovi sbocchi anche sul mercato dei prodotti casalinghi sfruttando il marchio LinkSys.
Ha inoltre delocalizzato la propria produzione per mezzo di consociate in paesi emergenti, in particolare con l'India.
Rimanendo pur sempre un'azienda di notevole importanza, non ha più quella preponderanza e quel monopolio di un tempo. Oggi l'azienda ha diversificato ulteriormente le attività buttando un occhio attento al settore del cloud.