DistribuzioniSono passati ormai alcuni anni da quando Linus Torvalds, allora giovane studente, si poneva il quesito di come chiamare il kernel (l'embrione, la base di un sistema operativo) da lui sviluppato per usi didattici. L'idea era di giocare sulla fusione di "mostro" e "UNIX" creando quindi il nome Freax. Ma il gioco di parole, forse più gradito al suo collega, incaricato di caricare il codice su un server dell'Università di Helsinki, fece sì che "Linux" (Linus + UNIX) divenisse il nome con cui verrà identificato questo nuovo sistema operativo. Linux era stato scartato dall'autore in quanto gli appariva troppo egocentrico.
Da quel lontano 17 settembre 1991 sono passati diversi anni e molte cose sono cambiate nel panorama informatico. Linux da alcuni kilobyte di codice a scopo didattico è divenuto qualcosa di ben più importante. Sviluppatori da tutto il mondo hanno contribuito ad ampliarlo e integrarlo.

L'imponente struttura di Google e di Amazon è sorretta da macchine con sistemi Linux. La piccola, ormai grande creatura di Google, Android (che festeggia questi giorni con cinque candeline), poggia le sue basi in Linux, sebbene ormai per definizione di Linus stesso, tale progetto è da considerarsi un "fork" ovvero un progetto che modifica all'originale per creare qualcosa di nuovo. Troviamo il sistema del "pinguino" (che peraltro non è il logo ma la mascotte del progetto) anche ad Hollywood dove ne hanno fatto massiccio uso per realizzare effetti speciali quali Titanic, il gladiatore, il signore degli anelli, il ritorno del re, Avantar, guerre stellari (star wars) Matrix, Sherek e molto altro ancora. La sua stabilità e la possibilità di interagire liberamente con tutte le componenti della sistema lo hanno reso un candidato ideale in molte attività, così è stato adottato per gestire la borsa di Milano, di Londra e di New York, molte agenzie governative lo usano per far funzionare i loro server o gestire i propri servizi. Cina, USA, Germania, Norvegia e Francia solo alcune delle nazioni che si avvalgono della sistema Linux. La gendarmeria francese ha scelto Linux per i propri computer. Scelte dettate talvolta dalla apparente economicità del sistema, ma più spesso dalla necessità di un sistema stabile ed affidabile, con la standard aperti che consentano di meglio gestire le informazioni e i dati in un mondo che corre sempre più veloce verso l'"obsolescenza tecnologica"